Islamochristiana

undefinedIslamochristiana è la rivista scientifica annuale del PISAI dedicata esplicitamente al dialogo islamo-cristiano. Si compone di tre parti: la prima contiene studi di approfondimento e di ricerca, riflessioni e testimonianze; la seconda, note e documenti sugli incontri fra cristiani e musulmani nel mondo; la terza, recensioni di libri sul dialogo. Fondata nel 1975 e guidata per molti anni da Maurice Borrmans, la rivista ha arricchito nel tempo la sua formula. Una parte degli studi ruota intorno a un tema monografico scelto di anno in anno, mentre altri sono dedicati al dialogo islamo-cristiano nel passato e nel presente. Islamochristiana è redatta principalmente in francese, inglese e arabo, ma pubblica articoli e studi anche in altre lingue occidentali correnti.

Ultimo numero
Islamochristiana 44 (2018): IN MEMORIAM. MAURICE BORRMANS, M.AFR.

Il numero 44 di Islamochristiana è interamente dedicato a Maurice Borrmans, M.Afr., che ha fondato la rivista nel 1975 insieme allo staff del PISAI, ne è stato il direttore fino al 2004 e appassionato collaboratore fino alla fine della sua vita, nel 2017. I contributi, richiesti ad amici, ex studenti e collaboratori, non riguardano strettamente i suoi scritti o la sua attività di docente, ma piuttosto sono ad aspetti particolari dei suoi interessi di studioso. Ne è scaturito un numero corposo e davvero interessante. I primi tre articoli riguardano direttamente padre Borrmans: l’Arcivescovo Michael Fitzgerald, suo confratello, ne traccia un breve profilo biografico, con particolare attenzione al percorso intellettuale e accademico, che completa l’In memoriam apparso in Islamochristiana 43/2017 a opera di André Ferré, M.Afr.; Giampiero Alberti, prete della diocesi di Milano, ne parla con partecipe commozione di amico; Vincent Feroldi, direttore del “Service national pour les relations avec les musulmans de la Conférence des évêques de France”, riflette sulla passione di Borrmans per il dialogo con i musulmani.
Fra gli interessi di padre Maurice lo studio del Corano occupa una parte importante, e ad esso sono dedicati gli articoli di Geneviève Gobillot, Paolo Branca, Michel Lagarde e Bartolomeo Pirone. Giuseppe Rizzardi riflette sulla figura di Gesù nell’islam e nel cristianesimo.
Gli altri contributi riguardano il kalām, la falsafa, l’islamistica in generale e le relazioni tra cristiani e musulmani. Michel Younès si interroga sul rapporto tra Corano e kalām da una parte e Bibbia e teologia cristiana dall’altra; Diego Sarrió Cucarella espone un trattato di Ḥunayn b. Isḥāq, autore nestoriano del IX secolo, sui criteri per riconoscere la vera religione, mentre Emmanuel Pisani riporta la feroce critica di Abū Ḥāmid al-Ġazālī contro i missionari bāṭiniti; Cristina D’Ancona, infine, riflette sull’argomento cosmologico che postula necessariamente una causa divina, declinandolo nel kalām e nella falsafa fino ad arrivare a Tommaso D’Aquino.
Il diritto di famiglia, uno degli interessi prioritari di padre Borrmans fin dall’inizio, è stato il soggetto della sua tesi di dottorato e la materia a lungo insegnata. Per questo Roberta Aluffi Beck-Peccoz dedica uno studio all’interessante argomento della kafāla nell’ambito del diritto islamico.
Per l’attualità del mondo musulmano e dei rapporti islamo-cristiani, argomenti molto cari a Maurice Borrmans, Laurent Basanese presenta una panoramica critica delle riforme recenti nell’islam, mentre Emil Anton espone il pensiero di Papa Benedetto XVI sul rapporto tra religione e violenza.
Chiudono la serie dei contributi gli articoli di Rémi Caucanas che ricorda Étienne Renaud, amico e confratello di Borrmans, già generale del Padri Bianchi e preside del PISAI; e di Alan Godlas e Jason Welle che riprendono una piccola nota apparsa nell’Enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco a proposito di ‘Alī al-Ḫawwāṣ (cfr. Islamochristiana 43/2017).
La sezione delle Recensioni è particolarmente ricca in questo numero e una considerevole raccolta di Note e Documenti completa il volume.

Fondata nel 1975
Pubblicazione annuale
Ca. 400 pp.
Direttore Valentino COTTINI
Editore PISAI
Prezzo per numero da n° 1 a 30       €     20,00
Prezzo per numero da n° 31 a 33     €     40,00
Prezzo per numero da n° 34 a 41     €     45,00
Prezzo per numero da n° 42             €     50,00
Collezione da n° 1 a 42  (– 30%)   €  791,00
Abbonamento € 40,00 + spese di spedizione

Contatta Islamochristiana

Pubblicazioni

IN EVIDENZA

Il PISAI offre una formazione specialistica nella lingua araba e nelle scienze islamiche.

Licenza

Il PISAI offre una formazione specialistica nella lingua araba e nelle scienze islamiche.

Il corso di Storia del dialogo islamo-cristiano è parte essenziale del programma...

Dialogo

Il corso di Storia del dialogo islamo-cristiano è parte essenziale del programma...

Newsletter

Inserisci la tua email Inserisci correttamente la tua email nl server errror Accettare la privacy policy
Grazie

Bacheca