Presentazione del libro di Gilles Kepel

Il 28 ottobre 2019 all’Ambasciata di Francia presso la Santa Sede si è tenuta la presentazione del volume dal titolo Uscire dal caos - Le crisi nel Mediterraneo e nel Medio Oriente (Raffaello Cortina Editore, Milano 2019) in presenza dell’autore Gilles Kepel. L’incontro, che ha visto la partecipazione di un folto pubblico, si è svolto in forma di conversazione tra l’autore e Wasim Salman, docente del Pontificio Istituto di Studi Arabi e d’Islamistica.
Il libro di Kepel è un’analisi geopolitica degli ultimi 50 anni, a partire dalla “guerra del Kippur” del 1973 a cui seguirono l’esplosione dei prezzi del petrolio e la proliferazione del jihad. Viene poi proposto il racconto completo delle sei principali sollevazioni arabe, dalla Tunisia alla Siria. Si descrivono infine le linee di frattura nel Mediterraneo e nel Medio Oriente, chiarendo quali scelte attendano i capi di Stato, così come i popoli di quelle regioni, ma anche i cittadini d’Europa.

Gilles Kepel, politologo e arabista francese, specializzato nel Medio Oriente contemporaneo e nelle comunità musulmane in Occidente, è direttore scientifico della Middle East Mediterranean Freethinking Platform dell’Università della Svizzera italiana, dove è anche professore aggregato. È direttore della cattedra “Medio Oriente e Mediterraneo” presso l’Université Paris Sciences et Lettres, con sede all’École Normale Supérieure di Parigi. Tra le sue opere tradotte in italiano, Il profeta e il faraone (Laterza, Roma-Bari 2006), Oltre il terrore e il martirio (Feltrinelli, Milano 2009).

Wasim Salman è Dottore in Teologia dogmatica (Pontificia Università Gregoriana) e in Filosofia araba contemporanea (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”), ed è stato vice-direttore dell’Istituto Teologico Leoniano di Anagni, dove continua a operare come docente straordinario di teologia. Attualmente è docente incaricato a tempo pieno al PISAI dove, tra l’altro, tiene un corso di pensiero arabo-islamico contemporaneo. Fra le sue pubblicazioni Gadamer e i teologi. Intorno alla teoria della storia degli effetti (UUP, Vaticano 2012) e L’islam politique et les enjeux de l’interprétation. Naṣr Ḥāmid Abū Zayd (Mimésis, Milano 2017).

Il Pisai

Galleria

Newsletter

Inserisci la tua email Inserisci correttamente la tua email nl server errror Accettare la privacy policy
Grazie

Bacheca