La ḥawza di Naǧaf e le sfide future

Il 23 marzo 2015 il Pontificio Istituto di Studi Arabi e d’Islamistica ha accolto una delegazione sciita irachena proveniente dalla Ḥawza – centro religioso accademico sciita - di Naǧaf. Tema dell’incontro ‘La ḥawza di Naǧaf e le sfide future’. Sono intervenuti l’Ayatollah Ǧa‘far al-Ḥakīm, docente di studi superiori specialistici di teologia e filosofia musulmane, e membro del comitato consultivo del Consiglio iracheno per il dialogo interreligioso; l’Ayatollah Aḥmad al-Ḥusseinī, docente di studi superiori specialistici di diritto musulmano e sufismo sciita.
Tra i membri della delegazione sciita erano presenti Ǧawād al-Ḫu’ī, segretario generale del centro culturale Imām al-Ḫu’ī e membro del Consiglio iracheno per il dialogo interreligioso, e altre importanti personalità accademiche fra cui lo Šayḫ Walīd Faraǧ Allāh, decano della facoltà di diritto musulmano e titolare della cattedra dell’Unesco per il dialogo presso l’università di Kufa. Durante l’incontro è stata affrontata l’attuale crisi in Iraq e i membri della delegazione hanno sottolineato l’importanza dell’autonomia delle istituzioni religiose dal potere politico.
Alla fine della presentazione si è svolto un interessante dibattito fra i membri della delegazione e i presenti, studenti, professori e ospiti del Pisai. Particolarmente apprezzata la partecipazione dell’ambasciatore dell'Iraq, dell’ambasciatore dell'Iran e dell'Incaricato di Affari della LIbia, presso la Santa Sede. L’incontro è avvenuto in lingua araba con l’ausilio della traduzione in inglese.

Il Pisai

Galleria

Newsletter

Inserisci la tua email Inserisci correttamente la tua email nl server errror Accettare la privacy policy
Grazie

Bacheca