Conferenza marzo 2017: Ahmed Bouyerdene

PISAI giovedì 23 marzo 2017 ore 17: conferenza di Ahmed Bouyerdene 'Abd el-Kader: humanisme et humanité en islam'. Conferenza in lingua francese

Ahmed Bouyerdene nacque in Algeria nel 1967, e si trasferì con la famiglia in Francia, all’età di cinque anni, acquisendo una doppia nazionalità algerina e francese. È un ricercatore indipendente di storia e specialista del grande leader algerino Emir Abd el-Kader (d. 1883). Dr. Bouyerdene ha completato il suo dottorato di ricerca sulla vita di Abd el-Kader presso l’Università Marc Bloch di Strasburgo, e da allora ha pubblicato numerosi libri e articoli sull’argomento, tra cui Abd el-Kader, L’Harmonie des contraires (Seuil, 2008; tradotto in inglese Emir Abd el-Kader: Hero and Saint of Islam, World Wisdom, 2012) e Abd el-Kader par ses contemporains (Ibis Press, 2008). È co-direttore del lavoro collettivo Abd el-Kader, un spirituel dans la modernité (IFPO, 2010). Ahmed Bouyerdene ha partecipato a convegni in tutto il mondo per presentare la figura e le qualità intellettuali e spirituali di Abd el-Kader, ed è stato consulente in vari progetti multimediali sullo stesso. Ahmed Bouyerdene vive e lavora nel sud della Francia.

Amīr ‘Abd al-Qādir b. Muḥyī l-Dīn al-Ḥasanī (1808-1883) è stato un leader algerino della resistenza alla dominazione francese fra il 1832 e il 1847, uno dei fondatori dello stato, studioso e pensatore mistico. Nacque nel 1808, o secondo alcune fonti nel 1807, vicino a Mascara, oggi Algeria occidentale. Suo padre era il responsabile regionale della ṭarīqa Qādiriyya (Confraternita Sufi), e, in considerazione dello status di sharīfs rivendicato dalla sua famiglia in virtù della discendenza dal profeta Maometto, ha goduto di notevole prestigio spirituale e genealogico nella regione. ‘Abd al-Qadir morì a Damasco il 26 maggio 1883 e fu sepolto, secondo le sue volontà, accanto alla tomba di Ibn ‘Arabī. Nel luglio del 1966 i suoi resti furono rimpatriati in Algeria e solennemente sepolti nel cimitero al-‘Āliya vicino a Algeri [cfr. J. McDougall, “Abd al-Qādir, Amīr”, in Encyclopaedia of Islam, THREE].

Il Pisai

Galleria

Newsletter

Inserisci la tua email Inserisci correttamente la tua email nl server errror Accettare la privacy policy
Grazie

Bacheca