Fondo Piet Horsten

Da oggi il Fondo Horsten, contrassegnato dalla sigla FH, è interamente consultabile. Il prezioso materiale della collezione personale di padre Piet Horsten, membro della Società dei Missionari d'Africa, è entrato a far parte del patrimonio fruibile della biblioteca del Pontificio Istituto di Studi Arabi e d’Islamistica (PISAI).
Padre Piet Horsten è nato nei Paesi Bassi il 6 maggio 1936. Dopo gli studi per il sacerdozio, ha proseguito la sua formazione con studi di Greco antico e Latino presso l’Università di Nijmegen (Paesi Bassi), arricchendo questa base classica, nel corso della preparazione per il suo dottorato, con studi di linguistica generale e di approccio teologico alle culture e alle religioni. La sua formazione successiva lo ha condotto a un più specifico interesse per la traduzione, in particolare per le traduzioni della Bibbia dal Greco al Latino e, poi, ad uno studio più ampio sul rapporto tra le religioni e le lingue. Padre Piet ha fatto parte del corpo docente del PISAI e ha ricoperto la carica di Prefetto della Biblioteca.
Il Fondo Horsten comprende più di 1200 volumi che abbracciano diverse discipline, fra cui: Linguistica, che costituisce la parte più rilevante; Filosofia del linguaggio; Metodologia e Dialettologia delle Lingue Africane; Studi sulla traduzione e sull’uso della lingua.
A padre Piet Horsten la gratutudine del PISAI per il pluriennale servizio e per il prezioso dono del suo Fondo personale.

Il Pisai

Galleria

Newsletter

Inserisci la tua email Inserisci correttamente la tua email nl server errror Accettare la privacy policy
Grazie

Bacheca